04.11.2016

Assessore Donazzan da il benvenuto a Don Poles, nuovo presidente FormaVeneto

Comunicato stampa N° 1502 del 03/11/2016

(AVN) Venezia, 3 novembre 2016

“A don Alberto Poles, direttore dell’istituto salesiano San Zeno di Verona, rivolgo i migliori auguri di buon lavoro nella certezza di trovare in lui un interlocutore attento e prezioso per il comune impegno per la formazione e l’occupabilità dei nostri giovani”. Così Elena Donazzan, assessore regionale alla Formazione e al lavoro, saluta la nomina del salesiano don Alberto Poles alla presidenza di Forma Veneto, l’associazione dei centri di formazione professionale di ispirazione cristiana.

 

“Forma Veneto è un interlocutore fondamentale per la Regione – sottolinea l’assessore – Insieme abbiamo condiviso momenti delicati e scelte difficili, sempre con l’obiettivo comune del bene dei nostri giovani. Regione e Forma Veneto sono alleati nella comune battaglia in difesa della dignità della formazione professionale portando sui tavoli nazionali i buoni risultati ottenuti dai nostri centri in termini di abbattimento della dispersione scolastica, di formazione delle persone e di inserimento nel mondo del lavoro. L’80 per cento dei giovani che escono dai centri di formazione professionale del Veneto trova lavoro entro 3 anni. Se il Veneto, quindi, è la Regione con il minor tasso di abbandono scolastico e con la minore percentuale di disoccupazione giovanile, il merito sta anche nel suo sistema di formazione professionale, di cui le realtà che si riconoscono in Forma Veneto, con oltre 20 mila allievi inseriti nei percorsi di base, sono i capisaldi”.

 

“A don Alberto, con il quale ho avuto modo di sperimentare in più occasioni dialogo e massima collaborazione – prosegue l’assessore – auguro di portare in FormaVeneto la pienezza della tradizione salesiana e la sua capacità innovativa, al fine di qualificare sempre più i percorsi educativi e l’esperienza di formazione professionale”.

 

“Al presidente uscente Renato Meggiolaro – conclude l’assessore – rivolgo un sentito ringraziamento per la costante presenza sui tavoli di lavoro regionale e per avere costruito solide relazioni con l’amministrazione regionale, condividendo l’obiettivo di riuscire ad offrire ai nostri giovani passione, tensione per il futuro e una preparazione solida non solo per un lavoro, ma soprattutto per la vita”.