18.12.2019

Robotica educativa: un nuovo ed efficace approccio didattico

La nostra scuola di formazione professionale ha da poco messo a disposizione degli allievi un nuovo laboratorio di robotica educativa, completamente ristrutturato e munito delle più recenti ed innovative strumentazioni didattiche. Uno spazio per costruire, imparare e divertirsi, dove la tecnologia svolge un ruolo centrale nel motivare il singolo ed unire la classe.
Sembra fantascienza? Non lo è. Andiamo per gradi.

Robotica educativa: cos’è e a cosa serve

La robotica educativa è un nuovo e originale approccio didattico, che avvicina gli studenti alle diverse materie facendo loro utilizzare – e costruire – piccoli automi. Grazie a questi l’insegnante può dare al gruppo un obiettivo stimolante e condiviso, per raggiungere il quale i ragazzi si trovano a dover applicare le conoscenze acquisite in classe.

L’apprendimento avviene per prove ed errori: se si collegano i circuiti in modo errato o si impartiscono comandi impropri il robot non funzionerà – un ostacolo assai più stimolante di un segno rosso su un foglio! Proprio il fascino dell’oggetto e la sua materialità sono la forza di questo metodo: la sensazione di costruire qualcosa di concreto e significativo con le proprie mani è motivante come poco altro.

Robotica educativa e coding

Questo approccio si presta particolarmente all’insegnamento di materie tecniche e matematiche, facendo emergere in modo del tutto spontaneo l’utilità delle nozioni teoriche studiate. Ciò in cui si rivela davvero unico, tuttavia, è la capacità di sviluppare il pensiero computazionale, ossia la capacità di risolvere problemi attraverso una precisa sequenza di istruzioni.
Gli allievi iniziano così a prendere confidenza con il coding, una forma di programmazione informatica a blocchi che anticipa la programmazione vera e propria: a ogni icona sullo schermo corrisponde un comando specifico, cosicché componendo una sequenza di simboli si può far muovere l’automa nel modo desiderato. Una sfida che chiama in causa doti analitiche, pensiero astratto e la capacità di lavorare in gruppo, rinforzando al contempo queste stesse abilità.

La robotica educativa al CFP Trissino

Per il nostro nuovo laboratorio di robotica abbiamo scelto i kit didattici di programmazione e costruzione Lego (serie Mindstorms Education EV3) e Fischertechnik (robotica industriale, elettropneumatica, meccanica ed elettronica), a cui si aggiunge una schiera di tablet Apple Ipad utilizzati a supporto delle attività di insegnamento e sperimentazione. Si tratta di dotazioni al passo con i tempi e che incorporano tecnologie ampiamente diffuse nelle realtà produttive del nostro territorio. Soprattutto, si tratta di stimoli coinvolgenti e capaci di motivare allo studio.

Pensato soprattutto per gli allievi del primo anno, il laboratorio di robotica educativa dà ai ragazzi l’opportunità di diventare protagonisti dell’apprendimento, sviluppando abilità di problem-solving e divertendosi al contempo. Approcciarsi al coding è particolarmente utile a coloro che nel seguito del loro percorso formativo si cimenteranno con la programmazione a controllo numerico e PLC (indirizzi meccanico e meccatronico), ma costituisce un’esperienza preziosa per tutti in un mondo dove il dialogo con i computer è onnipresente.

Assieme al nuovo laboratorio di autronica, lo spazio dedicato alla robotica educativa incarna l’investimento della nostra scuola in un futuro che prevediamo luminoso, ricco di sfide ma anche di opportunità. Siamo convinti che possa rappresentare per gli allievi un metodo efficace e partecipato di vivere la classe e prepararsi al lavoro: ciò che è da sempre il nostro impegno.