Pubblicato il: 16.01.2023

60 TORTE E 600 BISCOTTI PER AIUTARE LA FAMIGLIA GHELLER

GLI ALLIEVI DEL CFP TRISSINO PROTAGONISTI DI UNA RACCOLTA FONDI PER STEFANO GHELLER GRAZIE ALLE CREAZIONI DEL CORSO PANETTIERI E PASTICCERI

Si è svolto ieri a Montecchio Maggiore presso la Sala Civica della Corte della Filande l’evento “VVV Voglia di Vivere e di Volare”: una raccolta fondi organizzata dalla Pro Loco locale dedicata a Stefano e Cristina Gheller. Un pomeriggio in nome della solidarietà, dedicato alla dignità di chi è malato e a chi quotidianamente è costretto ad affrontare spese e difficoltà. Stefano Gheller, presente all’evento con la sorella Cristina, è la seconda persona in Italia ad aver ottenuto il permesso al suicidio assistito su suolo italiano, il primo in Veneto. Gli allievi della Scuola di Formazione Professionale CFP Trissino hanno partecipato attivamente alla raccolta-fondi, donando al numeroso pubblico intervenuto la possibilità di acquistare delle torte e dei biscotti il cui ricavato è stato interamente devoluto ai fratelli Gheller. Durante tutta la scorsa settimana, infatti, gli allevi hanno dapprima approfondito in classe la storia, giunta alla ribalta nazionale, di Gheller. Poi, le classi seconda e terza del corso di Pasticceria e Panetteria, sotto la maestrìa dei maestri pasticceri nonché docenti della scuola Nico Crosara e Ezio Sbabo, hanno creato nei moderni laboratori della scuola una varietà di torte e biscotti appositamente per l’evento. Infine, gli allievi delle due classi erano presenti di persona, con le 60 torte e i 600 biscotti confezionati con cura e pronti per essere acquistati dai presenti. “Siamo onorati di essere qui, oggi, a fare la nostra parte – ha detto il Direttore del CFP Trissino Claudio Meggiolaro – a testimonianza che i nostri giovani allievi sanno mettersi al servizio dell’Altro, usando i propri talenti e le proprie passioni. La nostra scuola va aldilà del mero nozionismo, per abbracciare sinergicamente teoria e pratica. Ma, soprattutto, spingiamo i nostri allievi a uscire dalle aule scolastiche, per renderli cittadini attivi sul territorio, intercettando bisogni e nuovi modi di essere utili alla comunità”.

Al lungo pomeriggio benefico hanno partecipato la giornalista Francesca Cavedagna, l’Associazione Luca Coscioni-Vicenza con Diego Silvestri e Fulvia Tomatis, l’Associazione Donatori di Sangue cav. Pietro Trevisan, la Scuola di Formazione Professionale CFP Trissino, STS Italia, l’associazione In Arte Veneto, con la presentatrice Flavia Dan, la fisarmonica di Davide Vendramin, la voce recitante di Alessia Bartolomucci, il soprano Ilaria Gusella e il cabarettista Lanfranco Fossà. Tra reading, musica, spettacolo, cabaret e le gustose creazioni degli allievi della scuola CFP Trissino, tutti i presenti hanno potuto donare per aiutare i fratelli Gheller a non sentirsi soli.

Trissino/Montecchio Maggiore, 16 gennaio 2023